Lezione di Chitarra Blues – Call and Response

Lezione di Chitarra Blues: il Call & Response

In questa articolo prendo spunto dal primo volume del mio Corso di Chitarra Blues Ritmica per spiegare uno dei trucchi per una ritmica vincente: “il Call & Response”. Scopriamolo insieme..

 

Lezione di Chitarra Blues: il Call & Response

Una buona ritmica blues deve prevedere al suo interno delle “risposte” a delle “chiamate” e tale concetto viene appunto detto Call & Response.
E’ quasi sempre una riposta ad una frase del solista (cantante o strumentista). La particolarità è la posizione ritmica da cui inizia: se ad esempio il solista cantato o strumentale (call) occupa le prime due battute del giro blues, la risposta (response) avviene sulle due misure seguenti, in questo caso la terza e la quarta.
Dovrà essere una piccola frase o un breve commento, senza dover esagerare. L’errore più comune infatti è farlo diventare un assolo, dilungandosi sulle battute successive o andando a disturbare il solista. Lo scopo è valorizzare la sua parte, inserendosi fondamentalmente nelle pause a fine frase.

Puoi ripetere il Response sulla battute 5 e 6 e sulle battute 11 e 12 (qui di solito trova spazio il turnaround).
Riassumendo:

I – IV – I (Response) – I (Response)

IV – IV – I (Response) – I (Response)

V – IV – I (Response) – V (Response)

Gli esempi di questa lezione si sviluppano entrambi sulla pentatonica minore in tonalità di MI, prima sezione con le corde a vuoto:

Blog_PentatonicaMim1a

O sulla scala blues di MI, sempre con le corde a vuoto:

Blog_ScalaBluesMim1a

Esercitati nel blues in tonalità di MI iniziando con la ritmica boogie woogie ed inserisci il Response sulle battute indicate, utilizzando per il momento soltanto la pentatonica minore o la scala blues di MI.

A questo link puoi scaricare il pdf dell’esempio suonato in questa lezione di chitarra blues:

Effettua il login per vedere il contenuto

Un ottimo esercizio è suonare un giro blues di 12 battute cantando o fischiettando il tema e al momento opportuno inserire una frase di risposta.
Le battute di ingresso suggerite nello schema precedente possono essere una valida guida per esercitarsi. Ricordiamoci che ogni brano è diverso, per cui sarà la nostra esperienza e il nostro buon gusto nell’applicare un fraseggio essenziale che daranno valore alla ritmica e al brano.
La lezione completa che include anche la spiegazione del Fill Blues ed altri esempi anche nel formato guitar pro la trovi nel Corso di Chitarra Blues Vol.1 – Concetti Fondamentali

Buon divertimento!

P.s. Se ti è piaciuto ricordati di lasciare un commento sotto l’articolo!

Vuoi diventare un bravo chitarrista?